Apnea notturna dei RUSSATORI:

apnee e russamento

Tra i disturbi della respirazione si descrive l'apnea del sonno nei soggetti russatori. Colpisce prevalentemente soggetti maschi. I Malati con questa sindrome, che sono potenti russatori, presentano pause del respiro della durata di alcuni secondi. Queste pause determinano una periodica cattiva ossigenazione dell'organismo, in particolare del cuore e del cervello, con possibile grave danno di questi organi.

Essendo il loro sonno disturbato, solitamente senza che questi soggetti ne siano coscienti, essi presentano crisi di invincibile sonnolenza diurna, frequente causa, con brevissimi ed inconsci addormentamenti, di incidenti di automobile o sul lavoro. Le donne non presentano crisi di sonno durante il giorno ma accusano grande spossatezza che interferisce pesantemente sulla loro attività quotidiana.

Per la diagnosi è importante l'osservazione da parte dei conviventi.

Nel sospetto di questa malattia è indicata l'esecuzione di una polisonnografia, ossia di una registrazione, effettuata con particolari strumenti, delle caratteristiche del sonno e di quanto succede durante la notte a questi Soggetti.
Nella genesi di questo disturbo l'obesità e l'alimentazione incongrua sono spesso indicati come fattori incisivi. Per questo lo Pneumologo consiglia ai suoi pazienti una specifica dieta alimentare, oltre ad una terapia farmacologica. Importante talvolta correggere la posizione assunta da questi Malati durante il sonno.

Vi sono inoltre apparecchi respiratori da usarsi di notte, che riducono molto le conseguenze di questa malattia.

Respiro periodico:

problemi di apnea respiratoria

Il   respiro periodico è un attività respiratoria, così denominata da Cheyne-Stokes, caratterizzata da un crescendo e poi decrescendo dell'ampiezza e frequenza degli atti respiratori seguiti da un periodo di apnea più o meno prolungato. Questo tipo di respiro è solitamente associato ad encefalopatie e ad alterazioni cardiocircolatorie.

Share by: