Enfisema polmonare

Enfisema polmonare

L'enfisema polmonare è una atrofia del polmone conseguente al danno degli alveoli che lo costituiscono. Questa condiziona una progressiva insufficienza polmonare, ossia un'inadeguata capacità di ossigenare il sangue e di liberarlo dall'anidride carbonica.

 

Le causa più frequenti sono la bronchite cronica, l'asma bronchiale e la tosse che determinano una ostruzione o un trauma bronchiolare, con conseguente iperdistensione degli alveoli fino alla rottura degli stessi. La tosse da meccanismo difensivo dell'organismo diventa una grave offesa traumatica del polmone. L'enfisema che ne deriva determina una difficoltà nell'assunzione dell'ossigeno e dello smaltimento dell'anidride carbonica, con lenta ma progressiva asfissia dell'organismo. Naturalmente l'inalazione di sostanze tossiche od irritanti, in particolare del fumo di sigaretta, frequentemente stanno alla base dell'infiammazione dei bronchi.

 

Il paziente affetto da enfisema presenta inizialmente una difficoltà respiratoria sotto sforzo, denominata dispnea. Sucessivamente le difficoltà aumentano e si presentano anche a riposo. Il Paziente è costretto ad progressiva riduzione della sua motilità per mancanza di respiro. La cute assume un colorito tendente al bluastro, denominata cianosi, e compare un grave decadimento di tutto l'organismo.

Il primo organo a soffrire dell'enfisema è il cuore, che sviluppa il cosiddetto cuore polmonare.

Quando all'enfisema subentra l' insufficienza respiratoria, l'unica cura (palliativa e di sopravvivenza ) è la somministrazione continua di ossigeno.

La cura radicale è costituita dal trapianto del polmone.

 

Nell'insorgenza delle enfisema ha quindi molta rilevanza l'asma bronchiale, il fumo di sigarette , l'infezione, e l'inalazione di gas tossici, talvolta conseguenza dell'inquinamento atmosferico.

 

Da quanto detto si evince la necessità di trattare sempre con incisività e rapidità le infiammazioni dell'apparato respiratorio, evitando così la loro cronicizzazione.

Anche la tosse va combattuta efficacemente perchè costituisce un grave danno per il polmone.

Share by: